Logo UPO, Università del Piemonte Orientale
Main content
Argomento
Persone

David J. Pinato ottiene il My first AIRC Grant. Nuova linfa per la ricerca sul carcinoma epatocellulare

I My First AIRC Grant (MFAG) sono finanziamenti di cinque anni dedicati a ricercatori sotto i 40 anni che non hanno mai avuto un finanziamento AIRC. La ricerca in collaborazione con la SCDU di Oncologia medica del "Maggiore" a Novara

Di Leonardo D'Amico

Data di pubblicazione

David James Pinato e Alessandra Gennari
David James Pinato e Alessandra Gennari

Il dottor David James Pinato, ricercatore in Oncologia Medica presso il Dipartimento di Medicina traslazionale dell’Università del Piemonte Orientale è tra i vincitori del prestigioso My First AIRC Grant (MFAG, sito), un finanziamento di ricerca del valore di 500.000 Euro dedicato alla valutazione di fattori predittivi alla risposta all’immunoterapia nel carcinoma epatocellulare.

I progetti che si aggiudicano il finanziamento MFAG vengono supportati per cinque anni e sono dedicati a ricercatori sotto i 40 anni con un curriculum di eccellenza nell’ambito della ricerca oncologica. I vincitori sono selezionati attraverso un processo di peer review che ne determina la rilevanza per la ricerca contro il cancro, l'innovatività e la fattibilità. Il progetto che il dottor Pinato svilupperà presso il Dipartimento di Medicina traslazionale UPO, nei laboratori di Novara, sarà focalizzato sul tema della risposta clinica all’immunoterapia e studierà caratteristiche del sistema immunitario che predicono un risultato favorevole all’immunoterapia.

L’attribuzione di questo prestigioso finanziamento al dottor Pinato si inserisce nell'ampio programma di ricerca sull’immunoterapia del cancro che coinvolge, grazie anche a fondi AIRC erogati nel 2021, la Struttura Complessa a Direzione Universitaria di Oncologia Medica dell'AOU "Maggiore della Carità" di Novara, diretta dalla professoressa Alessandra Gennari.

    Ultima modifica 10 Ottobre 2022

    Leggi anche

    “Beati i poveri?" Elisabetta Grande alla tavola rotonda della Fondazione San Marcellino

    La professoressa Elisabetta Grande ha partecipato alla tavola rotonda “Beati i poveri? Il reddito di cittadinanza a San Marcellino” nell'ambito della presentazione del bilancio delle attività realizzate nell’anno 2023 dalla Fondazione e la valutazione dell'impatto sociale. L'intervento della professoressa Grande ha esplorato il tema attuale e complesso della povertà e di come questa sia percepita dal resto della comunità con l’eliminazione del reddito di cittadinanza e a fronte dei dati Istat.

    Argomento
    Persone

    Data di pubblicazione 01 Luglio 2024

    Tavola rotonda "Beati i poveri?"

    “Le spiagge della Liguria”. Premiato a Roma il progetto di storia pubblica e applicata dei dottorandi UPO

    I dottorandi UPO Anna Ferrando, Lorenzo Dolfi e Mario Saluzzi, insieme al professor Vittorio Tigrino del Dipartimento di Studi umanistici, si sono aggiudicati a Roma (Università Roma Tre, 10-14 giugno) il primo premio del concorso poster dell’Associazione Italiana di Public History, con la presentazione del progetto “Le spiagge della Liguria. Un progetto di storia pubblica e applicata”.

    Argomento
    Persone

    Data di pubblicazione 26 Giugno 2024

    dottorandi e poster

    La professoressa Letizia Mazzini a capo della Neurologia del “Maggiore della Carità” di Novara

    Letizia Mazzini insegna Neurologia presso il corso di laurea in Tecniche di radiologia medica per immagini e radioterapia e presso il corso di laurea in Fisioterapia dell’Università del Piemonte Orientale. Specializzata nello studio della SLA, la professoressa Mazzini prende il posto del professor Roberto Cantello nella direzione della Struttura complessa a direzione universitaria di Neurologia dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria “Maggiore della Carità” di Novara.

    Argomento
    Persone

    Data di pubblicazione 04 Giugno 2024

    Letizia Mazzini

    Michele Mastroianni nell’équipe di ricerca del Collége de France che promuove l’importanza degli studi filologici, storiografici e letterari

    Michele Mastroianni, professore ordinario di Letteratura francese e direttore del Dipartimento di Studi umanistici, è stato selezionato dal Collège de France per fare parte di una équipe di ricerca che raggruppa i cinquanta più prestigiosi professori di Letteratura francese in Europa e in America, per il periodo che va dal XVI al XVII secolo.

    Argomento
    Persone

    Data di pubblicazione 30 Maggio 2024

    Michele Mastroianni