Logo UPO, Università del Piemonte Orientale
Main content
Argomento
Persone

Federica Pollastro insignita del ElSohl Award per la sua attività di ricerca sui cannabinoidi

La professoressa Pollastro è stata premiata durante l’American Chemical Society Spring National Meeting tenutosi nel mese di marzo a New Orleans. Il riconoscimento è stato istituito in onore di Mahmoud A. ElSohly, professore presso la University of Mississippi e noto esperto di cannabinoidi.

Di Stefano Boda

Data di pubblicazione

ElSohly Award
Federica Polalstro

credits © acs-cann

La Cannabis Chemistry Subdivision dell’American Chemical Society ha conferito il prestigioso riconoscimento ElSohly Award a Federica Pollastro, professoressa associata di Biologia farmaceutica presso il Dipartiento di Scienze del Farmaco di Novara.

Il premio, istituito in onore di Mahmoud A. ElSohly, professore presso la School of Pharmacy della University of Mississippi e noto esperto di cannabinoidi, viene assegnato a scienziati che si siano distinti a livello internazionale per le loro attività di ricerca sulla cannabis e le è stato consegnato durante l'American Chemical Society Spring National Meeting tenutosi a marzo a New Orleans.

L’attività di ricerca della prof.ssa Pollastro e del suo gruppo di lavoro riguarda lo studio del profilo fitochimico di varietà non psicotrope di Cannabis sativa L., mirata all’identificazione di molecole note e alla caratterizzazione di molecole non ancora note, tra cui cannabinoidi, composti fenolici e terpenici in quantità sufficiente da poter permettere un’indagine biologica del loro potenziale terapeutico.

«Aver ricevuto l’ElSohly Award da parte della Cannabis Chemistry Subdivision dell’American Chemical Society per me è un onore - ha dichiarato Federica Pollastro -. Questo importante riconoscimento valorizza le ricerche in ambito fitochimico e farmaceutico che il mio gruppo di ricerca (NoNaPCG del Dipartimento di Scienze del Farmaco-UNIUPO) sta svolgendo su molecole bioattive come cannabinoidi non-psicoattivi e derivati, composti fenolici e terpenici applicati ad ambiti di ricerca quali patologie neurodegenerative, dolore neuropatico ed infiammatorio. Sono molto contenta di aver portato il contributo di UNIUPO all’interno di questo prestigioso evento ACS. I risultati di questo studio sono inoltre il frutto di un lavoro di squadra realizzato grazie alla stretta collaborazione con Federica Pellati (Unimore), Martina Tamburello (Unibo), Paolo Governa (Unisi) e Stefano Salamone afferente al mio Dipartimento».

Federica Pollastro è professoressa di II fascia presso il Dipartimento di Scienze del Farmaco l’Università degli Studi del Piemonte Orientale, a Novara. I suoi interessi sono nel campo dei composti naturali bioattivi da piante tossiche, alimentari, stupefacenti per utilizzo farmaceutico, alimentare e cosmetico. Fra i risultati più significativi delle sue ricerche vi sono la caratterizzazione delle tossine dell’enante e del loro bersaglio molecolare in collaborazione con il prof. Mozrzymas dell’Università di Wroclaw (lavoro vincitore del premio “PCA award” conferito dalla Phytochemical Society of Europe e ripreso dal National Geographic per le connessioni storiche sull’origine del riso sardonico); l’isolamento di nuovi metaboliti secondari dall’ambrosia (lavoro comparso in Science Editor’s Choice); la scoperta di una nuova classe di cannabinoidi non psicotropi; la semisintesi dei cannabinoidi-chinoli le cui implicazioni farmacologiche sono state studiate dal prof. Eduardo Muñoz dell’Università di Cordoba; il chiarimento della struttura dei principi amari del genepy. La prof.ssa Pollastro è docente di "Piante Medicinali", di "Fitochimica" e  del "Laboratorio di preparazioni erboristiche" e del Master internazionale Emotion del quale è anche local coordinator presso il Dipartimento di Scienze del Farmaco e membro del consiglio direttivo della Società Italiana di Fitochimica.

    Ultima modifica 5 Aprile 2024

    Leggi anche

    Gianluca Aimaretti e Luca Savarino prenderanno parte al Tavolo tecnico ministeriale sulla disforia di genere

    Il tavolo includerà medici, psichiatri, endocrinologi, eticisti, filosofi e rappresentanti ministeriali. I professori Aimaretti e Savarino saranno coinvolti sul tema della disforia di genere, portando la propria esperienza rispettivamente di endocrinologo presidente della Società Italiana di Endocrinologia e di bioeticista.

    Argomento
    Persone

    Data di pubblicazione 21 Maggio 2024

    Aimaretti Savarino

    La professoressa Patrizia Riva ha partecipato alla redazione dei “Principi di attestazione dei piani di risanamento”

    Patrizia Riva, professoressa associata di Economia aziendale presso l’Università del Piemonte Orientale, è tra le autrici e gli autori dei “Principi di attestazione dei piani di risanamento”, presentati durante gli Stati Generali della Professione a Roma, lo scorso 7 maggio. 

    Argomento
    Persone

    Data di pubblicazione 16 Maggio 2024

    Principi di attestazione dei piani di risanamento

    Dai laboratori del CAAD alla prima pagina di “Bone”

    Farah Daou, dottoranda del PhD Food Health and Longevity, è una delle autrici dell'articolo “Unraveling the transcriptome profile of pulsed electromagnetic field stimulation in bone regeneration using a bioreactor-based investigation platform”, che si è guadagnato la prima pagina della prestigiosa rivista scientifica "Bone".

    Argomento
    Persone

    Data di pubblicazione 29 Aprile 2024

    Farah Daou