Logo UPO, Università del Piemonte Orientale
Main content
Argomento
Open Campus

Il Consiglio Regionale ha approvato la trasformazione dell’Ospedale di Alessandria in Azienda ospedaliero-universitaria

Grazie al voto unanime del Consiglio Regionale del Piemonte, il 23 maggio è stato definitivamente approvato l’inizio dell’iter che porterà alla trasformazione in Azienda ospedaliero-universitaria dell’Ospedale “SS. Antonio e Biagio e Cesare Arrigo” . Per il Rettore Avanzi questo «è un atto formale forte e condiviso che porterà dei sicuri vantaggi all’Ospedale, alla Città e all’intero territorio alessandrino.»

Di Leonardo D'Amico

Data di pubblicazione

L’Ospedale di Alessandria diventerà Azienda Ospedaliero-Universitaria
La sede storica dell’Ospedale di Alessandria

credits © AOAL

«Con il voto di oggi (23 maggio 2023, ndr) in Consiglio Regionale inizia il percorso per trasformare quello di Alessandria in un ospedale universitario. Abbiamo lavorato molto in questi mesi per dare forza a un percorso che nasce d’intesa con l’Università del Piemonte Orientale e la stessa Azienda Ospedaliera e consentirà di valorizzare questo presidio e la professionalità di chi ci lavora e ci lavorerà in futuro perché offrirà ai giovani laureati la possibilità di esercitare l’attività clinica all’interno del polo alessandrino che diventerà, in questo modo, sempre più attrattivo per studenti, medici, sanitari e anche per i pazienti». Così il presidente del Piemonte Alberto Cirio commenta il voto unanime, oggi in Consiglio regionale, all’avvio del percorso che consentirà la trasformazione dell’Azienda Ospedaliera “SS. Antonio e Biagio e C. Arrigo” di Alessandria in un’azienda ospedaliera universitaria. «Ringrazio l’assessore Icardi per questo provvedimento e per il lavoro svolto. L’Alessandrino rappresenta un’eccellenza anche in campo sanitario come dimostrano anche la richiesta già fatta al ministero della Salute di riconoscere, per l’ospedale di Alessandria, il titolo di Istituto di ricovero e cura a carattere scientifico (Irccs) per le patologie ambientali, e il piano di realizzazione del nuovo ospedale. Finalmente dopo anni di tagli, appena rialzata la testa dagli anni della pandemia, la Regione ritorna ad investire su una  sanità pubblica di eccellenza perché crede nella sua valorizzazione anche attraverso una sempre più stretta collaborazione tra cura, didattica e ricerca per il bene dei pazienti». 

Anche l’Università del Piemonte Orientale manifesta grande soddisfazione. «Si tratta di atto formale forte e condiviso che porterà dei sicuri vantaggi all’Ospedale, alla Città e all’intero territorio alessandrino – spiega il rettore dell’Università del Piemonte Gian Carlo Avanzi – Abbiamo instaurato da anni un rapporto virtuoso e assai produttivo con l’ospedale che coinvolge diversi dipartimenti universitari sia sotto il profilo della ricerca sia per quanto concerne la didattica e l’alta formazione. La futura prossima Azienda Ospedaliero-Universitaria – prosegue il rettore - darà modo ai nostri studenti del polo alessandrino di entrare con maggiore facilità a contatto con una realtà ospedaliera di eccellenza nel campo assistenziale e della ricerca, favorirà la fidelizzazione dei giovani medici e professionisti sanitari e consentirà loro di proseguire, pervasi da senso di appartenenza, nei percorsi di specializzazione, aspetto che costituirà un elemento qualificante anche per le carriere dei nostri professori universitari e, nel medio-lungo periodo, tangibile beneficio per la collettività che avranno il compito di curare. Sono particolarmente grato al presidente Cirio e all'assessore alla Sanità Icardi per aver condiviso l’obiettivo e a tutto il Consiglio Regionale per l’unanimità con la quale ha manifestato il proprio consenso a questa strategica decisione». 

Anche per i vertici dell’Azienda Ospedaliera di Alessandria il voto odierno rappresenta un passo importante. «L'approvazione odierna del Consiglio Regionale del progetto di trasformazione della nostra Azienda in Azienda ospedaliero-universitaria rappresenta un tassello fondamentale, anche di riconoscimento formale, nel percorso da tempo in atto di integrazione con l'Università del Piemonte Orientale - sottolineano Valter Alpe, direttore generale dell’Azienda ospedaliera di Alessandria e Antonio Maconi, direttore del Dipartimento Attività Integrate Ricerca e Innovazione -. L'Ospedale, oltre a ringraziare la Regione per aver convintamente sostenuto questo percorso, crede ancor di più nella valorizzazione delle proprie eccellenze potendo altresì dare concreta prospettiva al valore aggiunto dell'assistenza, della didattica e della ricerca che ha portato al riconoscimento ad IRCCS; ciò rappresenta nel medio termine l'altro pilastro fondante in un'area strategica per il rafforzamento della sanità, della città,  della provincia di Alessandria e della Regione Piemonte e per la capacità di recupero di attrattività di professionisti e pazienti».

    Ultima modifica 24 Maggio 2023

    Leggi anche

    All'Auditorium "Cattaneo" la presentazione del volume "Investigare 5.0"

    La più recente pubblicazione del Vice Capo Vicario della Polizia diStato Vittorio Rizzi è stata al centro del dibattito tra l'autore, il Procuratore presso il Tribunale di Novara Giuseppe Ferrando, Cosimo Anglano, ordinario di Informatica al DISIT, e il direttore del DISEI Massimo Cavino.

    Argomento
    Open Campus

    Data di pubblicazione 21 Giugno 2024

    Investigare_5.0

    «Siete stati il sale della nostra vita». Il ringraziamento del Rettore a dottoresse e dottori UPO nel giorno della loro festa di laurea

    Il nono Graduation Day di Ateneo si è svolto nel consueto clima di festa. Laureate e laureati hanno ritirato la pergamena di laurea e hanno sfilato per le vie di Novara in compagnia dei loro docenti e dei Sindaci delle tre città dell'Università del Piemonte Orientale.

    Argomento
    Open Campus

    Data di pubblicazione 17 Giugno 2024

    Grad Day 2024

    Le ricerche UPO in ambito endocrinologico presentate alla 106ª edizione del Congresso internazionale “ENDO2024”

    Dal 1° al 4 giugno 2024 si è svolto a Boston, in Massachusetts, la 106ª edizione del Congresso internazionale di endocrinologia “ENDO2024”. L’Università del Piemonte Orientale è stata rappresentata dalla delegazione composta dalle professoresse Flavia Prodam e Nicoletta Filigheddu e dai dottorandi Alessandro Antonioli, Valentina Antoniotti e Sabrina Tini. «Una preziosa opportunità di presentare lo stato dell’arte dei nostri studi a livello internazionale e di fronte a una platea di professionisti.»

    Argomento
    Open Campus

    Data di pubblicazione 13 Giugno 2024

    UPO a Boston per ENDO24

    L'aula magna del Campus Perrone di Novara ha accolto Il teologo Enzo Bianchi, in dialogo con Michele Mastroianni

    Venerdì 7 giugno 2024, l’aula magna del Complesso Universitario Perrone a Novara, ha ospitato il teologo Enzo Bianchi con la conferenza “La Vecchiaia, tempo di vita”, nell'ambito della rassegna “Non solo di venerdì”. In dialogo con il biblista e fondatore della Comunità monastica di Bose, il direttore del DISUM Michele Mastroianni, organizzatore della rassegna.

    Argomento
    Open Campus

    Data di pubblicazione 12 Giugno 2024

    Enzo Bianchi e Michele Mastroianni