Logo UPO, Università del Piemonte Orientale
Main content
Argomento
Scienza e Ricerca

Anche Pietro Vierchowod scende in campo a difesa dell'autenticità del tartufo bianco del Monferrato

Il progetto scientifico a tutela del prodotto d'eccellenza del Monferrato coinvolge i professori Vito Rubino, Maurizio Aceto e Guido Lingua

Di Leonardo D'Amico

Data di pubblicazione

Tartufo bianco del Monferrato
Tartufo bianco del Monferrato

Sabato 15 ottobre 2022, presso il Castello di Trisobbio (AL), si è svolta la terza giornata sulla tracciabilità analitica e l'autenticità del tartufo bianco del Monferrato. Ospiti dell'iniziativa e relatori del convegno i professori Maurizio Aceto, Vito Rubino (DISSTE) e Guido Lingua (DISIT), che hanno fornito agli astanti i primi dati ottenuti dalle ricerche in corso, il cui progetto è stato in parte finanziato dalla ATS.

Nella splendida cornice medievale l'ATS dei Comuni del Monferrato ha voluto celebrare il prodotto eccellenza del territorio con un testimonial d'eccezione: l'ex calciatore e oggi allenatore Pietro Vierchowod, campione del mondo a Madrid nel 1982 e d'Italia, vestendo le casacche di Roma e Sampdoria, a cavallo degli anni '80 e '90.

«I consumatori — ha spiegato al pubblico presente il professor Vito Rubino a margine dell'evento — chiedono trasparenza sull'origine di un prodotto tanto prezioso quanto ricercato ed esigono certezze al riguardo: per questo L'Università del Piemonte Orientale si sta impegnando nella messa a punto di un sistema di analisi biologiche e chimiche che possano offrire elementi sempre più oggettivi al riguardo.»

«La prima fase delle analisi chimiche ha dato ottimi risultati — commenta il professor Maurizio Aceto — ma occorreranno molti campioni per avere una rappresentatività significativa.»

Per informazioni sul progetto è possibile contattare il professor Vito Rubino via mail all'indirizzo vito.rubino@uniupo.it

    Ultima modifica 18 Ottobre 2022

    Leggi anche

    La professoressa May premiata per la sua ricerca sugli ingorghi nei sistemi di stoccaggio

    Gli ingorghi che si verificano in un sistema di stoccaggio di cereali tipo silos possono avere conseguenze costose anche per l'ambiente. L'articolo di ricerca, che ha coinvolto ricercatori dell'UNAV, dell'UPNA e dell'UPO, è stato premiato da Fundación BBVA e dalla SEIO per aver fornito soluzioni che possano ammortizzare i costi economici e ambientali.

    Argomento
    Scienza e Ricerca

    Data di pubblicazione 19 Luglio 2024

    Da sinistra a destra: Jesús López Fidalgo (UNAV), José Antonio Moler (UNAV) e Caterina May (UPO)

    Master EMOTION: turning point tra quinta e sesta edizione

    Passaggi decisivi per la quinta e la sesta edizione del Master DSF in skin health & care: tra partenze per internship professionali all'estero e selezioni per la nuova edizione, EMOTION conferma il suo potenziale internazionale attraverso le numerose partnership accademiche e aziendali e le candidature ricevute da studentesse e studenti di tutto il mondo.

    Argomento
    Scienza e Ricerca

    Data di pubblicazione 16 Luglio 2024

    Il board del Master EMOTION

    Ricercatrici UPO del progetto NODES al 7° congresso mondiale della Società Internazionale di Ingegneria Tissutale e Medicina Rigenerativa (TERMIS) di Seattle

    Le dottoresse Dalila Di Francesco e Simona Casarella, sotto la guida della professoressa Francesca Boccafoschi, hanno rappresentato l'Università del Piemonte Orientale e NODES al Congresso TERMIS di Seattle, svoltosi tra il 24 e il 28 giugno. Il loro lavoro ha posto l'accento sull'importanza di NODES nel supporto alla ricerca nell'ambito della medicina rigenerativa e il ruolo attivo che UPO svolge nella ricerca scientifica e tecnologica.

    Argomento
    Scienza e Ricerca

    Data di pubblicazione 09 Luglio 2024

    Dott.ssa Simona Casarella, dott.ssa Dalila Di Francesco e prof.ssa Francesca Boccafoschi